Home staging

Come trasformare un limite nel punto forte di una casa

A volte trasformare un limite nel punto forte di una casa può essere un vantaggio, lo sanno bene i nostri collaboratori dell’associazione italiana home stager che ci spiegano come utilizzare stencil e murali per rendere la parete un elemento accattivante e interessante

le pareti naturalmente limitano uno spazio e ne definiscono i confini. con alcuni trucchi si riesce a integrare questo confine nell’ambiente, creando un insieme fluido. mentre un poster che copre tutta una parete è sicuramente di alto impatto, spesso per un intervento di home staging si scelgono delle soluzioni più discrete – ricordiamoci che la casa staged, dev’essere sicuramente di impatto ma senza esagerare, in quanto vuole piacere al maggior numero possibile di eventuali acquirenti

in seguito alcune soluzioni trovate dagli stager associati all’associazione italiana home stager

stefano giovannini di verona ha preparato un disegno di un murale con foglie che integra il pensile nella nicchia con l’altra parete. aggiunge movimento all’ambiente e lo rende automaticamente più dinamico

nel prossimo esempio, realizzato da loredana bonsignore, stager associata di palermo, vediamo come una parete bianca diventa un grande spartito musicale. data la combinazione di nero e bianco, l’allestimento non ingombra lo spazio ma rende lo sfondo interessante e crea un ambiente incantevole!

una soluzione più “soft” è stata trovata in questo caso, in cui uno specchio viene circondato da adesivi a forma di rose, ripetute anche sui cuscini. in questo modo, le rose diventano il filo conduttore dell’ambiente, e un muro bianco clinico prende forma e profondità

a volte basta veramente poco per ottenere un grande risultato. questa la filosofia dello staging che vediamo molto in linea con le esigenze e la mentalità dei clienti di oggi. una condizione creata da questo clima economico, risultato di un’emergenza. questo però, ci porta a mettere in campo ciò che sappiamo fare meglio in assoluto: è il momento di dare sfogo all’arte dell’arrangiarsi

e non senza motivo, gli americani, ideatori dell’home staging, dicono che “the sky is the limit” e non “the wall is the limit”!

per maggiori informazioni sull’home staging, non esitate a scrivermi tramite il form contatti oppure visitate www.stagedhomes.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *